Conference Presentation “Oltre il mainstream della global governance socio-ambientale. Conflitti, diritti e imprese”

Presentation of the research on Environmental Human Rights, Environmental Conflicts and Business by me and Federico Martellozzo at the Giornate della Globalizzazione of the Società di Studi Geografici, Trieste University, in the session La transizione verso la sostenibilità: sconfinamenti oltre il modello neo-liberale. 13th Dec. 2019

Abstract (in italian):

Nel 2014 lo Special Rapporteur delle Nazioni Unite John Knox ha proposto per la prima volta il concetto di “Diritti Umani Ambientali” (EHR) che rispetto al precedente quadro di riferimento su “Diritti Umani e Ambiente” segnala la rilevanza dei diritti procedurali (informazione, partecipazione, risarcimento) per la tutela di condizioni di vita socio-ecologico adeguate; e segnala la responsabilità di imprese nazionali e multinazionali nella violazione di tali diritti. La posizione di Knox affonda esplicitamente le sue radici nella tradizione critica della giustizia ambientale e dell’Ecologia Politica, facendo riferimento alle battaglie delle popolazioni locali. Come prevedibile, dunque, al termine del mandato le sue proposte vengono “normalizzate” all’interno mainstream U.N, senza conseguenze significative. Tuttavia, tali proposte sono estremamente interessanti proprio perché permettono la connessione tra violazioni (socio)ambientali e diritti umani conferendo una nuova rilevanza al tema dell’inefficacia degli strumenti di responsabilità sociale d’impresa (CSR) e all’impossibilità di risolvere all’interno del modello neo-liberista i problemi causati da quest’ultimo. Il nostro contributo intende stimolare una discussione collettiva relativa alle seguenti linee di ricerca su cui stiamo riflettendo:

  1. Analisi delle narrative, dei discorsi e degli immaginari che collegano EHR e conflitti socio-ambientali. Tale ricerca richiede una definizione precisa dei due termini e la dimostrazione della loro connessione storico-teorica attraverso la mediazione della teoria dell’Ecologia Politica, oltre che l’indicazione precisa delle condizioni in cui i conflitti possono essere considerati come un proxy di violazioni di EHR;
  2. Analisi descrittiva di carattere geografico basata sulla clusterizzazione spaziale dei conflitti ambientali in riferimento a localizzazione, pressione sulle risorse, tipo di violazioni e tipologia di EHR violati, oltre che dei soggetti coinvolti;
  3. Analisi comparativa di carattere quali-quantitativo che stabilisca la relazione eventuale tra adozione di strumenti di CSR per le imprese e coinvolgimento delle stesse in conflitti, controversie e dispute socio-ambientali documentate;
  4. Analisi prescrittiva sulla possibilità di creazione di strumenti globali giuridicamente vincolanti che limitino l’operato delle imprese multinazionali (includa loro applicazione, accettabilità e fattibilità).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s